Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

S.S.D. PRO SESTO
Giovedì 11 Aprile 2019 - Pro Sesto - Non ci sono ancora commenti

"LA PRO E' VIVA E VEGETA"

Due vittorie consecutive per rialzare la testa e provare ad arrivare il più in alto possibile.
La Pro Sesto c’è, non intende mollare e si giocherà sino all’ultimo le sue carte per arrivare nella posizione migliore possibile nella griglia dei play off.
E’ questa la convinzione che serpeggia tra tutti i calciatori biancocelesti, lo staff e la società.
Una testimonianza accorata arriva da Luciano Gualdi, centrocampista esperto e tra i più positivi in questa stagione. “Le vittorie con Ciserano e Pontisola ci volevano eccome, dopo un brutto periodo innescato dalla sconfitta ingiusta di Como che ci aveva svuotato la testa e fatto perdere entusiasmo. Abbiamo dovuto lavorare sodo, soprattutto su noi stessi, ci siamo ricompattati e soprattutto abbiamo dimostrato di essere un gruppo, che magari non vince sempre, ma fà di tutto per onorare la magliaLa Pro Sesto è viva e vegeta, forse non siamo più brillanti come nella prima parte di stagione ma sono convinto che in queste ultime 4 partite daremo il massimo per arrivare al terzo posto. Sì, è inutile fare troppi giri di parole, vogliamo arrivare in alto e giocarci i play off davanti ai nostri tifosi: sarebbe una gratificazione enorme per noi, per chi ci sostiene da sempre e per la società, davvero esemplare e che non ci fa mai mancare niente”.

Un passo alla volta, però. Il primo si chiama Seregno: “Una gara insidiosa, contro una compagine in salute ormai salva. In più, quando si gioca contro la Pro Sesto si mette in campo sempre qualcosa in più per ottenere un risultato di prestigio. Ecco, dovremo essere bravi a gestire la gara e a colpire al momento giusto”.
E sarà fondamentale l’apporto di tutti, a cominciare proprio dai polmoni di Gualdi là in mezzo al campo: “Personalmente sono soddisfatto della mia stagione, ho sofferto di alcuni problemi fisici che negli ultimi tempi mi hanno un po’ limitato ma adesso sto bene e voglio arrivare al 100% per lo sprint finale”.